Studenti e PC: la suite Office.

office-365-universitySalve, come sappiamo un po’ tutti studenti e computer a volte vanno molto poco d’accordo, nell’area umanistica poi nonostante alcuni tecnofili, alcuni di noi provano proprio panico nell’avvicinarsi all’accendere un pc.

Però bene o male abbiamo tutti a che farci nel nostro quotidiano e volevo presentarvi alcune soluzioni per l’area “Office” appunto, quel pacchetto tanto amato che si trova a dare come esami per l’ECDL, ad esempio, o che in ogni caso è composto da diversi programmi per la produttività, dall’editor di testo, alle presentazioni e fino ai database.

Da poco è uscita la versione nuova di Office, il pacchetto di programmi tra i più conosciuti della Microsoft, con sconto studenti, acquistabile a questo link: Microsoft Office 365 al prezzo di 79 euro sia nella versione digitale che nella versione con supporto multimediale (DVD) che vi arriva a casa.

Unaa questione in esame è da tempo, ambito di diverbi tra i sostenitori dello scaricare tutto gratis e quelli che tengono all’originale e tra quelli che vogliono dare più valore alle scelte gratuite sono appunto questi pacchetti Office.

Allora, possiamo senza dubbio dire che la suite office di Microsoft rimane a pagamento, scontatissima per studenti universitari e per studenti che hanno la International Student Card, ma pur sempre a pagamento, l’unica versione gratuita è quella via web che permette di editare documenti word ed excel per esempio via browser internet, e l’altra gratuita è quella montata di serie su ogni Windows Phone, pur sempre con le sue limitazioni e vantaggi come per esempio quella di non poter editare (come le web app) tutti i tipi di documenti office, ma di poterli però salvare e prendere/modificarli dallo SkyDrive dell’account Hotmail.

Personalmente sostengo che l’uso corretto di questi strumenti sia da sostenere e che quindi se non si può avere a pagamento, o in prestito da chi non la utilizza più, o in regalo da chi volete voi la suite office di Microsoft, si può e si dovrebbe ripiegare verso le versioni gratuite, senza scaricarla gratis potendo ricorrere, come è già successo, in sanzioni…

In più è da segnalare che la suite Office di Microsoft ha la versione anche per computer basati su sistema perativo Mac OS, i famosi computer della Apple, e quindi è utilizzabile anche su quei computer senza problemi di conversione file o altre preoccupazioni in quanto ha praticamente tutte le funzioni della versione che c’è per Windows e supporta ogni estensione di file, è fatto apposta appunto per poter utilizzare la suite di Office senza limitazioni.

Le versioni open source, o meglio ancora per capirsi, freeware di suite di lavoro office sono principalmente LibreOffice e OpenOffice sono entrambi appunto gratuite anche se magari meno conosciute e meno fornite di features come la suite microsoft, ma pur sempre funzionali anche se più spartane e vengono molto usate soprattutto da chi, legalmente, vuole creare documenti e condividerli senza appunto voler incappare in guai ostendando sapienza ed abilità nell’avere la suite Microsoft “taroccata”.

Prossimamente una panoramica sui servizi di salvataggio documenti online!😛

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s