Peter Greenaway – parte II – da comunicato stampa

Print
Un avvio col botto per il progetto di Fondazione BML e LoSchermo.it
Il maestro del cinema inglese Peter Greenaway a “Lucca Effetto Cinema”
Domenica 22 settembre la lectio magistralis gratuita e aperta a tutti
Peter Greenaway inaugura “Lucca Effetto Cinema” con una lectio magistralis gratuita e aperta a tutti. Sarà il maestro indiscusso del cinema britannico a dare avvio, domenica 22 settembre alle 16,00 presso l’auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca al numero 7 di piazza San Martino, al calendario della prima edizione di “Lucca Effetto Cinema”, il ciclo di incontri informativi e formativi sul cinema come arte e come risorsa economica ideato e sostenuto dalla Fondazione stessa,  coordinato da LoSchermo.it, realizzato daLucca Film FestivalOcchi di UlisseMetropolisExperia, con la collaborazione dei due cineforum cittadini Circolo del Cinema di Lucca ed Ezechiele 25,17 e con il patrocinio di Lucca Comics and Games (settore “Lucca Movie and Comics”).
Fin dall’inizio della sua attività, Peter Greenaway (Newport, 1942) ha coniugato pittura e cinema. Considerato uno dei più significativi cineasti di contemporanei, tra i suoi capolavori cinematografici ci sono “I misteri dei giardini di Compton House (1982), “Il ventre dell’architetto (1987) e “L’ultima tempesta (1991). Con la sua regia, la narrazione lineare si frantuma: inserti, sezioni, frammenti di immagini raccontano storie dentro la storia, moltiplicando il gioco, per fare dell’immagine un’esperienza totale.
L’incontro di domenica è gratuito e aperto a tutti previa prenotazione da fare con una mail a luccaeffettocinema@gmail.com entro le 18 di sabato 21 settembre. Nella mail dovranno essere indicati nome, cognome e indirizzo di posta elettronica.
Con questo incontro, Greenaway cementerà il suo rapporto con la città, visto che sarà lui il regista di “The Towers/Lucca Hubris”, il progetto multimediale promosso e finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, realizzato con la collaborazione del Lucca Film Festival e prodotto da Change Performing Arts di Milano in collaborazione con Aldes: 22 storie, alcune assurde, divertenti e dal sapore grottesco, ambientate a Lucca nel Medioevo, raccontate miscelando l’utilizzo delle arti visive e della performance e girate in studio a Porcari il supporto delle più avanzate tecnologie green screen. L’opera, che rientra nel pacchetto delle celebrazioni del restauro del Complesso di San Francesco, sarà presentata dallo stesso Greenaway sabato 21 settembre alle 21 in piazza San Francesco, dove il regista interverrà per parlare di questo nuovo lavoro.
Per informazioni: luccaeffettocinema@gmail.com. Pagina Facebook: Lucca Effetto Cinema.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s